Supera la crisi e la paura con il potenziale

Già Shakespeare diceva: “nulla è buono o cattivo; a renderlo tale è il pensiero”
Cosa ci sostiene nei momenti più difficili e cosa ha in comune con ciò che ci rende felici nei momenti più
positivi della nostra vita?
Quello che normalmente siamo abituati a etichettare PESSIMISMO, OTTIMISMO, e altri termini simili, in
realtà altro non è che l’espressione di una parte di noi che nessuno e nessuna situazione può cambiare e
che, se indirizzato correttamente, ci può guidare nell’affrontare le situazione e le scelte più importanti.
E’ evidente che se affermo che ogni essere umano vorrebbe realizzare la propria felicità, immediatamente
chiunque potrà affermare che dico una banalità.
Riflettendoci attentamente, da cosa deriva la felicità? Secondo M.P. Seligman, la felicità deriva
dall’identificare e coltivare le nostre potenzialità fondamentali e dal saperle usare e indirizzare
quotidianamente nel lavoro, nell’amore, nella vita sociale, nelle attività ricreative, nel ruolo di genitori, figli,
etc.
Nei momenti di crisi e di sofferenza, non ascoltare il proprio potenziale può portare ad una visione
pessimistica delle cose e di conseguenza ad ansia, depressione, insoddisfazione, sofferenza, legando la
situazione alle proprie esperienza negative e quindi alla infelicità.
Le emozioni positive, invece potrebbero fare sì che le emozioni negative si dissolvano velocemente se solo
riuscissimo a “canalizzarle” in maniera corretta.
A cosa possiamo quindi far ricorso? Alle nostre potenzialità, intese come tratti positivi di noi stessi, e alle
nostre virtù: coraggio, lungimiranza, integrità, onestà, lealtà, possono portarci a vedere le cose in maniera
positiva e generare gratificazione e appagamento.
Per comprendere bene quindi il segreto del benessere, è necessario indagare e comprendere le nostre
potenzialità personali e le nostre virtù. Il loro corretto impiego e allenamento costante ci porterà alle
soluzioni e alimenterà la nostra vita di autenticità.
L’ottimismo è solo una delle potenzialità, ed è quello che tende a farci vedere i nostri problemi come
transitori, controllabili e circoscritti nel tempo.
Ma su quali e quante altre potenzialità possiamo contare? Con l’aiuto di un coach, puoi riuscire a trovare e
allenare il tuo potenziale e contare su un alleato unico e insostituibile per vedere le cose intorno a te in un
modo nuovo.
Up to your Next Level !!!