I DESIDERI CI INDICANO LA DIREZIONE

I DESIDERI CI INDICANO LA DIREZIONE

Desiderare. Usiamo questa parola senza valutarne attentamente sia il significato che la portata.

L’etimologia del verbo desiderare ci dice che la parola è composta dalla preposizione latina “de” che ha sempre una accezione negativa e dal termine “sidus” che significa stella.

Quindi, letteralmente desiderare significa “ mancanza di stelle”, di buoni presagi, di buoni auspici. Il verbo ha, pertanto, assunto l’accezione corrente di percezione di una mancanza e, di conseguenza, sottintende un sentimento di ricerca appassionata.

Ed allora, quando desideriamo ricerchiamo appassionatamente qualcosa che ci manca e guardiamo alle stelle, affinchè ci aiutino a realizzare i nostri desideri.

Ma nessuna ricerca è semplice. Ed è per questo che in molti scritti classici latini ritroviamo la frase “ Per aspera ad astra”, ovvero “ Attraverso le difficoltà sino alle stelle” . Una esortazione a non abbattersi, a non fermare il proprio cammino quando interviene una difficoltà; un invito a perseverare per giungere alle stelle, a ciò che ci sembra irraggiungibile.

In realtà, nulla è irraggiungibile se lo desideriamo davvero. Dobbiamo desiderare, pianificare le azioni per poter raggiungere quegli obiettivi.

Per poter raggiungere i propri obiettivi è  necessario che :

  • gli obiettivi siano formulati in maniera molto chiara;
  • venga definita una strategia per raggiungerli;
  • si seguano degli step per il raggiungimento;
  • sia chiaro che ognuno è personalmente responsabile delle proprie azioni
  • gli obiettivi apportino vantaggi alla propria vita ed a quella dei sistemi coinvolti per il loro raggiungimento;
  • venga chiaramente specificato il tempo entro il quale raggiungerli
  • siano misurabili, attuabili e verificabili

In questo percorso è sicuramente di aiuto il Coaching, una strategia efficace con la quale il coach guida il cliente – coachee – a raggiungere gli obiettivi prefissati . Con l’aiuto del coach il cliente impara a trasformare in punti di forza quelli che la persona reputa sue debolezze caratteriali, suoi limiti, suoi condizionamenti. Il coach è una guida che aiuta il cliente a definire i propri obiettivi ed il percorso che deve seguire per raggiungerli Ma è bene ricordare che il coaching è un metodo di crescita e sviluppo  personale basato sulla libertà di scelta. E’ il cliente che decide cosa vuole e dove vuole andare, affiancato dal Coach che lo supporta e fornisce tutti gli strumenti per superare ostacoli e difficoltà.

Questo è un invito ad uscire dagli schemi sociali manipolativi, che tendono a far desistere dal desiderare. La teoria del “ chi si accontenta gode” ha mietuto e miete ancora tante vittime. Persone che si accontentano e vivono male, perché non hanno il coraggio di lasciare la zona di comfort, di desiderare, di avvalersi delle figure professionali di supporto.

E’ il momento di dire basta all’assistenzialismo e di desiderare il proprio successo personale, la propria felicità e realizzazione in tutti i campi.

Desiderare per aspera ad astra!