innoprocess

Innoprocess

Innoprocess

Il tuo Contributo in Conto Capitale per lo sviluppo della tua impresa

INNOPROCESS è una nuova misura della Regione PUGLIA per le micro, piccole e medie imprese che prevede la concessione di un “contributo a fondo perduto” nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili per la realizzazione di ECOMMERCE, l’acquisto di servizi per l’innovazione dei processi aziendali, per la sicurezza e certificazione d’impresa.

Interventi Ammissibili

Gli interventi ammissibili sostengono lo sviluppo e il rafforzamento tecnologico attraverso l’acquisizione si Servizi per l’innovazione dei processi e dell’organizzazione

    • Processi Produttivi Servizi a supporto dei processi produttivi basati su tecnologie e dispositivi comuncianti fra di loro
    • Gestione Aziendale Servizi a supporto dell’innovazione dei processi di gestione aziendale
    • Fornitura e Distribuzione Servizi a supporto dell’innovazione dei processi di fornitura e distribuzione
    • E-Commerce Servizi per lo sviluppo e adozione di soluzioni e-commerce
    • Cambiamento Organizzativo Servizi di supporto al cambiamento organizzativo
    • Sicurezza delle Informazioni Supporto all’implementazione di sistemi di gestione per la sicurezza delle informazioni
    • Certificazione Aziendale Servizi di supporto ai processi di certificazione aziendale

Durata dell’attività

La durata delle attività ammesse a finanziamento non può essere superiore a 12 mesi dalla data di avvio prorogabile al massimo per 3 mesi

Vuoi realizzare un Progetto Innoprocess?

I consulenti U2N sono pronti ad effettuare una valutazione di sostenibilità del progetto per la tua Impresa Gratuitamente, ed a supportarti per tutta la durata dello stesso
Fondo-Nuove-Competenze-360x240

Fondo Nuove Competenze

Fondo Nuove Competenze

Ottieni il 100% del beneficio a Fondo Perduto

Fondo Nuove Competenze o FNC è un fondo pubblico cofinanziato dal Fondo sociale europeo, nato per contrastare gli effetti economici dell’epidemia Covid-19.
Permette alle imprese di adeguare le competenze dei lavoratori, destinando parte dell’orario alla formazione.
Le ore di stipendio del personale in formazione sono a carico del fondo, grazie ai contributi dello Stato e del
Fse – Pon Spao, gestito da Anpal.
Si riconosce un riconoscimento del:

  • 100% delle spese dei dipendenti impegnati nell’acquisizione di nuove competenze in azienda.

coesiste la possibilità di ottenere Formazione in diverse modalità:

On The Job – Formazione in Auola – FAD.

Possibiltà di effettuare la formazione tramite formatori interni oppure ottenere la formazione tramite formatori esterni e consulenti d’impresa, finanziabili con ausilio di Fondi Interprofessionali.

Dunque rientrano:

  • le spese del personale per le ore di partecipazione alla formazione;
  • le spese dei formatori esterni impegnati nella formazione

Contattaci Per una Consulenza Progettuale Gratuita

Valuteremo assieme la fattibilità dell'ottenimento del contributo per la tua Impresa

Un esempio Esplicativo

Un’azienda con 30 dipendenti, di cui 10 impiegati e 20 operai potrà attivare un percorso formativo FNC che interessi sia l’area amministrativa (potenziando ad esempio le competenze amministrative) sia l’area produttiva (introducendo novità inerenti le proprie competenze). 

Volendo fare anche una semplice proiezione economica: 

l’azienda decide di coinvolgere nel piano formativo 5 impiegati e 15 operai.  

Considerando come costo orario medio lordo un somma pari a 15 € l’ora e un percorso formativo di complessive 250 ore (suddivise tra on the job, aula e FAD) avremo:

                                                           20 dipendenti x 15 € x 150 ore = 45.000,00 € 

Che verranno elargiti all’azienda tramite bonifico nella seguente modalità:

– 70% in acconto all’inizio della formazione

– Saldo a rendicontazione

La realtà in cui oggi ci troviamo catapultati può e deve rappresentare l’opportunità attraverso cui le nostre aziende e, in generale, il nostro sistema Italia può fare quel balzo in avanti verso una maggiore competitività nazionale. 

La chiave di volta, come sempre, sarà investire nella formazione del nostro personale, prepararlo alle sfide che si presenteranno nel prossimo futuro e puntare ad una riorganizzazione “smart” dei nostri modelli produttivi. Occorre investire nello sviluppo e/o implementazione di quelle competenze digitali spesso sottovalutate. 

Vuoi realizzare un Progetto Formazione FNC?

I consulenti U2N sono pronti ad effettuare una valutazione di sostenibilità del progetto per la tua Impresa Gratuitamente, ed a supportarti per tutta la durata dello stesso
formazione 4.0 2021

Formazione 4.0

Credito d'Imposta Formazione 4.0

La formazione a misura d'azienda

Il credito d’imposta formazione 4.0 è stato esteso per tutto il 2021 fino al 2022.

Considerato una delle misure più importanti per la formazione dei lavoratori, sono state previste per gli anni a seguire alcune importanti e convenienti implementazioni.

Tramite il credito d’imposta formazione 4.0, il Governo cerca di stimolare gli investimenti delle imprese in termini di formazione del personale, circa le materie riguardanti le tecnologie abilitanti e rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale delle aziende.

Attualmente, la misura riguarda le spese relative al personale dipendente impegnato nelle attività di formazione 4.0, limitatamente al costo aziendale riferito alle ore dedicate ai corsi.

Si riconosce un recupero del:

  • 50% delle spese per le piccole imprese (massimo annuale di 300.000€)
  • 40% delle spese per le medie imprese (massimo annuale di 250.000€)
  • 30% delle spese per le grandi imprese (massimo annuale di 250.000€)

Il credito può arrivare a coprire il 60% delle spese ammissibili sostenute nel caso in cui la formazione coinvolga lavoratori dipendenti svantaggiati o molto svantaggiati.

La misura nel 2021

Sono state introdotte alcune novità, tra cui l’ampliamento delle spese ammissibili.

È previsto l’ampliamento delle voci agevolabili, già a decorrere dal periodo d’imposta in corso al 31.12.2020, alle spese del personale non dipendente, ai servizi di consulenza connessi alla formazione, ai costi di esercizio e alle spese generali indirette strettamente inerenti.

Dunque rientrano:

  • le spese di personale relative ai formatori per le ore di partecipazione alla formazione;
  • i costi di esercizio relativi a formatori e partecipanti alla formazione direttamente connessi al progetto di formazione, quali le spese di viaggio, i materiali e le forniture con attinenza diretta al progetto, l’ammortamento degli strumenti e delle attrezzature per la quota da riferire al loro uso esclusivo per il progetto di formazione; escluse le spese di alloggio, ad eccezione delle spese di alloggio minime necessarie per i partecipanti che sono lavoratori con disabilità;
  • i costi dei servizi di consulenza connessi al progetto di formazione;
  • le spese di personale relative ai partecipanti alla formazione e le spese generali indirette (spese amministrative, locazione, spese generali) per le ore durante le quali i partecipanti hanno seguito la formazione.

Contattaci Per una Consulenza Progettuale Gratuita

Valuteremo assieme la fattibilità dell'ottenimento del contributo per la tua Impresa

Un esempio Esplicativo

Un’azienda con 30 dipendenti, di cui 10 impiegati e 20 operai potrà attivare un percorso formativo 4.0 che interessi sia l’area amministrativa (potenziando ad esempio le competenze nell’utilizzo dei fogli di calcolo excel per report puntuali; rafforzando la Customer satisfaction e l’analisi e protezione dei dati) sia l’area produttiva (introducendo una nuova modalità organizzativa “snella” della produzione e della logistica). 

Volendo fare anche una semplice proiezione economica: 

l’azienda decide di coinvolgere nel piano formativo 5 impiegati e 15 operai.  

Considerando come costo orario medio lordo un somma pari a 15 € l’ora e un percorso formativo di complessive 150 ore (100 ore per gli impiegati e 50 per gli operai) avremo:

                                                           20 dipendenti x 15 € x 150 ore = 45.000,00 € 

Essendo l’azienda una Piccola impresa potrà richiedere un credito pari al 50% quindi 

                                                                                       22.500,00 € 

da presentare a compensazione per il 2022.

E’ in questi casi che si manifestano tutte le opportunità e potenzialità intrinseche della misura a sostegno delle imprese. Nuovi modelli organizzativi e produttivi che possono sostenere le imprese anche in quel processo di riorganizzazione aziendale dettato dalle nuove indicazioni sulla sicurezza sul lavoro.

La realtà in cui oggi ci troviamo catapultati può e deve rappresentare l’opportunità attraverso cui le nostre aziende e, in generale, il nostro sistema Italia può fare quel balzo in avanti verso una maggiore competitività nazionale. 

La chiave di volta, come sempre, sarà investire nella formazione del nostro personale, prepararlo alle sfide che si presenteranno nel prossimo futuro e puntare ad una riorganizzazione “smart” dei nostri modelli produttivi. Occorre investire nello sviluppo e/o implementazione di quelle competenze digitali spesso sottovalutate. 

Vuoi realizzare un Progetto Formazione 4.0?

I consulenti U2N sono pronti ad effettuare una valutazione di sostenibilità del progetto per la tua Impresa Gratuitamente, ed a supportarti per tutta la durata dello stesso